Curriculum

 

STGA - Studio Tecnico di Geologia e Ingegneria Ambientale

 

Lo Studio Tecnico di Geologia e Ingegneria Ambientale è un'Associazione Professionale che nasce per volontà di un gruppo di professionisti che lavorano, in Italia e all'estero dal 1976.

Lo S.T.G.A. opera nei vari campi della geologia applicata, della geologia tecnica e dell’idrogeologia fornendo la propria collaborazione ad Enti Pubblici, Società di Consulenza e Progettazione. Opera inoltre con Imprese di Costruzioni Edili e Stradali collaborando con imprese di perforazione e con laboratori specializzati in analisi e prove su terreni. Si occupa di consulenze in ambito ambientale ed in ambito di pianificazione territoriale, potendo contare su una lunga esperienza nel campo della geologia applicata.

 

I settori operativi:

Ambiente e Territorio

Idrogeologia

Idraulica

Geotecnica

Attività estrattiva

Field geology

 

Curricula

 

Geol. Giancarlo Ceccanti

Nato a Firenze il 22 aprile 1954, risiede in Comune di Greve in Chianti e consegue la maturità scientifica nel 1974; successivamente, a Firenze si laurea in Scienze Geologiche nell'anno accademico 1981/82 con una tesi in geologia generale: "Osservazioni geologiche sull'area a Nord di Firenze, tra Monte Morello e Monte Fanna". E’ iscritto all'Ordine dei Geologi della Toscana dal 1986 con n. 393.

Nel 1982 si associa alla cooperativa Land Map dove partecipa a lavori di cartografia tematica oltre a rilievi fotointerpretativi ed al censimento nell'ambito del Catasto Oleicolo Italiano. Contemporaneamente fa pratica professionale in vari studi geologici fiorentini.

Nel 1986 partecipa, in qualità di associato, alla costituzione dello Studio Tecnico di Geologia (STG) nell’ambito del quale si occupa principalmente di attività estrattive e degli aspetti riguardanti la materia idrogeologica con particolare riferimento alla ricerca di nuovi fonti idriche.

Dalla prima metà degli anni ’90 svolge l’attività di direttore tecnico nelle cave in località Ferrone nel Comune di Greve in Chianti (Fi) per la Ferrone Srl e la Gusmano Manetti e Figli Srl. Con l’entrata in vigore della L.R. 78/98 ricopre l’incarico di Direttore responsabile per l’attività estrattiva e per le problematiche relative al D.Lgs. 624/96 per le cave del Gruppo Vivaterra Spa (cava di Poneta e Podere Ema III) e per la nuova cava della Gusmano Manetti e Figli Srl sempre nel Comune di Greve in Chianti.

Nel 1997 frequenta un "Corso sulle prescrizioni minime di sicurezza e di salute da attuare nei cantieri temporanei e mobili" in riferimento al D.L. 494/96.

Dal 1999 è Direttore responsabile per le attività estrattive nell’ambito dei lotti di escavazione del Progetto di recupero delle aree di cava dell’Isola dei Renai nel Comune di Signa (FI) e dal 2004 anche Direttore Responsabile del piano di monitoraggio ambientale.

Per il Comune di Scandicci (FI) ha rivestito i seguenti incarichi:
- Dal 1996 al 2004 è stato membro della Commissione edilizia e della Commissione edilizia integrata; dal 2004 è membro della Commissione Urbanistica;
- dal 2007 al 2010 è stato consulente per la valutazione di tutti gli aspetti riguardanti il vincolo idrogeologico, il D.M. 11/3/88 (sostituito poi dal D.M. 14/1/2008) ed il D.Lgs 152/06 nell’epletamento delle pratiche edilizie;
- dal 2005 al 2007 in relazione ai lavori per la realizzazione della III Corsia autostradale, ha avuto l’incarico per la vigilanza ed il controllo della Cava di Poggio Tondo ai sensi della L.R. 78/98; nel luglio del 2006, sempre in riferimento ai lavori per la realizzazione della III Corsia autostradale, ha effettuato la verifica dello stato di fatto del Torrente Masseto in relazioni a problematiche di carattere idraulico.

Per l’Ordine dei Geologi della Toscana ha fatto parte delle Commissioni Cave e terre da scavo e Idrogeologia, partecipando alla redazione dei documenti:
- Linee guida per lo svolgimento della funzione di direttore responsabile nelle attività estrattive
- Captazione di acque sotterranee: iter burocratico e standard tecnici.

 

Geol. Marco Folini

Nato a Firenze il 6 dicembre 1958 ove risiede, consegue la maturità scientifica nel 1978 e si laurea in Scienze Geologiche presso il Dipartimento Scienze della Terra di Firenze nell'anno accademico 1984-85, discutendo una tesi di geologia tecnica dal titolo "Studi geologico-tecnici finalizzati alla zonazione sismica in area di Borgo San Lorenzo – Mugello". Pubblica e presenta il medesimo lavoro al Simposio Internazionale "Problemi di ingegneria geologica in aree sismiche" tenuto a Bari nel 1986. E’ iscritto all'Ordine dei Geologi dal 1985 con n° 376.

Dal 1985 collabora attivamente con lo Studio Geotecnica Pratese a Prato (FI), facendo esperienza professionale ed operando nel settore della geognostica, geotecnica e geologia applicata. Dal dicembre 1985 inizia il rapporto, prima come esterno e poi in qualità di associato, con lo Studio Tecnico di Geologia (STG), nel quale si occupa principalmente di studi geologico-tecnici finalizzati all'edilizia, di studi applicativi indirizzati alla risistemazione di fenomeni franosi a piccola e grande scala, di lavori di idrogeologia relativi a ricerche per l'approvvigionamento idrico di uso pubblico, privato, agricolo ed industriale e di programmazione territoriale con particolare riguardo all'esecuzione di progetti di coltivazione e reinserimento ambientale di cave dismesse. Dal 2014 viene approfondito il controllo delle attività estrattive e viene analizzata la problematica del consolidamento dei versanti rocciosi tramite l’acquisizione e l’utilizzo di un laser-scanner con il quale vengono attualmente eseguiti sia rilievi topografici di dettaglio finalizzati appunto al controllo volumetrico dei materiali estratti, sia analisi geomeccaniche e studi strutturali di pareti rocciose non raggiungibili mediante una scansione di estrema precisione.

Si occupa inoltre dei rilievi geomorfologici sia nell'ambito di studi a grande scala che in quelli più specifici, finalizzati soprattutto alla risistemazione di movimenti franosi ed al recupero di versanti e di ambienti degradati.

Dal 2003 al 2009 è consulente del Comune di Firenzuola, incaricato in particolare della Vigilanza, sicurezza e controllo di tutto il comparto riguardante l’attività estrattiva di circa 30 cave di pietra ornamentale e inerti ai sensi della LR. 78/98.

Dal 2004 si occupa, all’interno dello Studio, del monitoraggio, vigilanza e direzione lavori dell’attività estrattiva della cava dei Renai, nel Comune di Signa.

Dal 2012 al 2016 è consulente del Comune di Impruneta, incaricato per la Vigilanza, sicurezza e controllo dell’attività estrattiva sulle 4 cave ricadenti nel territorio comunale. E anche per il Vincolo Idrogeologico. Consulenza terminata nel gennaio 2016.

Dal 2013 è consulente del Comune di Portoferraio (Elba), incaricato per la Vigilanza, sicurezza e controllo dell’attività estrattiva sulla cava principale ricadente nel territorio comunale. Consulenza ancora in corso.

Per l’Ordine dei Geologi della Toscana dal 2005 al 2015 fa parte di varie commissioni consultive fra le quali la Commissione Attività Estrattive.

Dal 2006 fa parte della Commissione Edilizia e Commissione Integrata del Comune di Firenzuola e per le varie pratiche gestisce, insieme ad altri tecnici comunali, anche quelle relative al Vincolo Idrogeologico ai sensi della LR 1/2003 e DPGR 48R/03 mediante rilascio di parere scritto su tutte le istanze esaminate in sede. Dal 2010 al 2015 fa parte della Commissione del Paesaggio. Consulenza terminata nel 2015.

Dal 2013 fa parte della Commissione per il Paesaggio del Comune di Campi Bisenzio nell’ambito della quale si occupa anche di pratiche inerenti il Vincolo Idrogeologico. Consulenza terminata nel settembre 2016.

Nel periodo aprile-giugno 2004 frequenta il “Corso per la formazione di esperti per la valutazione del rischio di frana in condizioni di emergenza” ed entra a far parte dei consulenti esterni alla Provincia di Firenze e Servizio di Protezione Civile relativamente agli interventi da effettuare in emergenza per la messa in sicurezza della popolazione e per la definizione delle situazioni instabili sul territorio.

Dal 2007 si muove periodicamente all’estero, per ricerche d’acqua, nuove captazioni e nuovi pozzi, prevalentemente nei paesi in via di sviluppo.

 

Geol. Giampaolo Mariannelli

Nato a Bologna nel 1981 e risiede a Firenze, dove nel 2006 consegue la laurea in Scienze Geologiche presso il Dipartimento Scienze della Terra di Firenze, discutendo una tesi di geomorfologia e idrogeologia carsica dal titolo “Il fenomeno carsico dei nuclei mesozoici di Corfino e Soraggio”. Lo studio che analizza lo sviluppo del carsismo in relazione all’evoluzione morfotettonica locale diviene oggetto di due pubblicazioni su riviste a carattere scientifico.

Nel 2008 ottiene una borsa di studio presso lo stesso dipartimento sul tema “Rilievi ed analisi geologico-minerarie connesse alle attività estrattive storiche ed attuali” in cui viene approfondita l’analisi geomeccanica degli ammassi rocciosi ed il comportamento geotecnico delle cosiddette bimrocks (block in matrix rocks).

Nel 2015 ottiene una nuova borsa di studio su “Analisi idrogeologiche ai fini della quantificazione delle risorse disponibili nei bacini della Toscana nord-occidentale”, nel corso della quale sono stati oggetto di studio gli acquiferi carsici del versante marino delle Alpi Apuane, dei quali si è valutato il bilancio idrico e la disponibilità della risorsa ai fini di un possibile sfruttamento.

Dal 2008 è iscritto all’Ordine dei Geologi della Toscana e svolge la professione confrontandosi in particolare con la geotecnica, idrogeologia e la geomeccanica.

Dal 2012 al 2014 si occupa attivamente di geotermia, collaborando alla presentazione di studi e permessi di ricerca (su incarico di aziende che operano nel settore) allo scopo di indagare la risorsa e il suo possibile sfruttamento in varie località della Toscana.

Nel 2012 è consulente di Politecnica – Ingegneria e Architettura per la progettazione geotecnica di opere legate alla viabilità (una strada e due ponti) vicino a Freetown in Sierra Leone. I principali scopi dell’incarico sono stati il rilevamento geologico finalizzato al reperimento delle risorse lapidee, e la caratterizzazione geotecnica e geomeccanica dei materiali attraverso prove di laboratorio.

Dal 2017 è socio di STGA - Studio Tecnico di Geologia e Ingegneria Ambientale.

 

Elenco di alcuni dei principali lavori svolti (1986-2016)

Geotecnica

 

Geologia applicata: studi geomeccanici, sistemazioni idrauliche e di versante

 

Cave e attività estrattiva

Lo Studio Tecnico di Geologia ed in particolare il dr. geol. Marco Folini dal 2013, in qualità di consulente del Comune di Portoferraio (Elba), svolge attività di Vigilanza, sicurezza e controllo di una cava di calcare ricadente nel territorio comunale, così come previsto dalla LR 78/98. Analogamente dal 2012, in qualità di consulente del Comune di Impruneta, svolge attività di Vigilanza, sicurezza e controllo delle 4 cave di argilla ricadenti nel territorio comunale, così come previsto dalla LR 78/98.
Svolge dal 2003 al 2009, in qualità di consulente del Comune di Firenzuola, l’attività di Vigilanza, sicurezza e controllo di tutto il comparto estrattivo firenzuolino, circa 30 cave di pietra ornamentale e inerti.
Dal 2004 si occupa del monitoraggio, vigilanza e direzione lavori della cava dei Renai, nel Comune di Signa, un’estesa attività estrattiva di sabbia e ghiaia alla confluenza del Fiume Arno e del Fiume Bisenzio che consentirà di realizzare (e parzialmente già lo consente) un parco naturale e contestualmente una cassa d’espansione e laminazione dei medesimi corsi d’acqua.
All’interno dello Studio, si occupa di tutte le Istruttorie relative a nuove aperture, ampliamenti, progetti di ripristino o di messa in sicurezza, varianti e/o procedure di Valutazione Assoggettabilità a VIA e Valutazione Impatto Ambientale.

Di seguito alcuni degli incarichi di progettazione in materia di cave:

 

Urbanistica generale

 

Valutazioni Impatto Ambientale e V.A.S.

 

Idrogeologia

 

Viabilità

 

Discariche ed invasi artificiali

 

Estero

 

Aggiornato a marzo 2017

Questo sito e gli strumenti di terze parti da esso utilizzati si avvalgono di cookies. Continuando a navigare accetti il loro uso.